Byte: disponibile l’erede spirituale di Vine

313
Byte - brevi video

Dom Hofmann, il co-creatore di Vine, nel 2018 aveva annunciato di essere al lavoro su Byte, un’app simile a Vine ma con un approccio leggermente diverso. Vine era un servizio che dava la possibilità all’utente di creare a condividere brevi video della durata massima di 6 secondi. L’app, però, ebbe ben poco successo e non riuscì ad imporsi nel panorama social. Questo decretò la fine degli investimenti sul progetto e la relativa chiusura.

Dopo l’annuncio del 2018, il nuovo progetto di Hofmann si è concretizzato: il successore di Vine è disponibile su iOS e Android ed è pensato per i content creator. Il nome dell’app, come annunciato nel 2018, è Byte.

Il debutto di Byte era atteso, stando alle parole di Hofmann, per la primavera del 2019, tuttavia per motivi non specificati ha subito un notevole ritardo. Proprio come Vine, anche Byte si focalizza sulla creazione di brevi video, da riprodurre in loop, della durata di 6 secondi. Completamente nuova l’interfaccia, che ricalca la moda del momento lanciata da TikTok: i video si scorrono, uno dopo l’altro, dall’alto verso il basso.

Byte, nonostante la veste “moderna e social” e i richiami alla ben più nota TikTok, potrebbe comunque trovare un terreno difficile su cui imporsi. L’approccio dei video da 6 secondi ebbe vita difficile già ai tempi di Vine, quando ancora le piattaforme social erano poche e con una base d’utenza più compatta.
Sarà comunque interessante vedere come Byte cercherà di imporsi in un mercato popolato da app ben più diffuse e popolari.