RAI: addio al canone in bolletta? Cosa cambierà per i contribuenti?

62
RAI
Pubblicità

Il canone RAI, una delle tasse più discusse da sempre in Italia, fu incluso all’interno della bolletta dell’energia elettrica nel 2015 dal governo Renzi. Ciò avvenne per combattere il fenomeno dell’evasione di tale canone.

Questa mossa fu aspramente criticata da molti e oggi le critiche arrivano anche dagli enti di controllo dell’Unione Europea. Tali enti, infatti, hanno definito il canone un “onere improprio” legato alla bolletta dell’energia elettrica.

Pubblicità

Pare dunque che il Governo Draghi sia pronto a ripensare questa tassa ed è plausibile che si torni al vecchio modello (il canone in bolletta separata).

Canone RAI: il punto della situazione

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il governo starebbe pensando di cancellare, di fatto, l’obbligo per gli operatori del settore energetico di aggiungere il costo del canone RAI in bolletta. Questo avverrebbe in concomitanza con il passaggio al mercato libero dell’energia.

Non è al momento chiaro se si tornerà davvero al vecchio modello, ovvero una tassa a sé stante, oppure se il Governo adotterà un sistema alternativo che sia in grado comunque di arginare il fenomeno dell’evasione.

Quel che è certo è che l’UE chiede di prendere una decisione quanto prima. Il tema potrebbe quindi essere affrontato nel prossimo disegno di legge sulla concorrenza e quindi giungere in Parlamento in tempi ragionevoli.

La notizia potrebbe, però, creare malcontenti in casa RAI, dato che il canone in bolletta frutta loro un tesoretto di circa circa 1,76 miliardi di euro (dati 2020). 

Cosa cambierà per i contribuenti?

Al momento non si hanno precise notizie su come verrà gestito il canone dopo il probabile cambiamento che verrà apportato.

Sicuramente la bolletta della luce risulterà più “leggera”, per la felicità di molti. Nonostante ciò, con tutta probabilità, il canone RAI resterà una certezza nelle spese annuali degli italiani. 

Anche riguardo il costo potremmo non vedere sostanziali cambiamenti, visto che già ai tempi del governo Renzi fu abbassato a circa 90€ all’anno.

Non resta dunque altro da fare che attendere ulteriori notizie. Noi di yourSmartVillage saremo, come sempre, pronti ad aggiornarvi sulle prossime novità in merito.

Leggi anche: DAZN: ultime ore per abbonarsi ad un prezzo promozionale

Pubblicità