Google: addio al tracciamento degli utenti per fini pubblicitari

169
Google privacy
Pubblicità

Google ha annunciato, tramite il suo blog, che smetterà di tracciare gli utenti sul web per personalizzare le pubblicità.

Il tracciamento degli utenti, come noto, è la tecnica principale tramite la quale è possibile offrire pubblicità mirate sul web. Seguendo gli utenti nella loro navigazione online, infatti, si può ricavare un profilo preciso e dettagliato verso cui inviare un’inserzione dedicata.

Pubblicità

Con una mossa a sorpresa, la società di Mountain View ha deciso dunque di limitare l’uso di queste pratiche. L’obiettivo dichiarato è quello di dare maggiore spazio alla privacy degli utenti.

A primo impatto, sembrerebbe una scelta clamorosa: tracciamento e profilazione degli utenti, in sostanza, sono alla base del funzionamento della pubblicità sul web.

La decisione, però, non sorprende: arriva infatti in risposta al cambiamento del mercato e delle aspettative degli utenti, sempre più attenti alla privacy online e ai dati personali.

Nonostante la natura di questa scelta sia quella di difendere gli interessi economici dell’azienda, possiamo certamente affermare che sia un primo, grosso, passo verso una rete internet più sicura e attenta alla privacy degli utenti.

Vorreste rimanere sempre aggiornati sugli ultimi articoli pubblicati, sulle migliori offerte del giorno e molto altro? Per farlo, vi basta seguirci su Telegram, dove siamo presenti con un canale dedicato alle news provenienti dal nostro sito e con altri canali dedicati al mondo dello shopping online e del risparmio.

Pubblicità